Riccardo David


Vai ai contenuti

Un caso per caso

I corti


Regia: Giovanni Pescio
Anno: 2006
Produzione: Lighthouse Entertainment
Soggetto: Giovanni Pescio, Luca Ghigliotti
Sceneggiatura: Luca Ghigliotti
Scenografia: Paolo Gherardi
Musiche:
Roberto Lo Crasto e Diego Garreffa
Suono: Claudio Sossella
Fotografia e montaggio: Giovanni Pescio
Formato: cortometraggio
Durata: 29'40''
Cast: Riccardo David, Maria Chiara Oberti, Mario Silva, Gianfranco Schirinzi, Paolo Costa, Renata Pisani, Enrico Musso, Carlo Damisella
Voci: Alfredo Limongelli, Lazzaro Calcagno, Lorenzo Pesce
Voce narrante: Riccardo David

Il "primo vero caso" di un investigatore privato nell'America del Proibizionismo.
Per l'investigatore privato Thomas Stryer la vita non è mai stata troppo facile: un padrone ingombrante, una carriera fallita nella polizia, un matrimonio finito presto. ma la fortuna è solita girare e il primo, vero, "caso" non può che capitare...per caso.
L'incontro con la fatale Cat Trigger, il riabbracciarsi col padre e un carico di whisky nell'era del proibizionismo.
Una gangster comedy, ovvero una gangster story in chiave di commedia, un classico della cinematografia leggera.


Guarda il video


Migliori Costumi al Festival videocorto Nettuno 2006
Migliori Titoli di Testa e Coda al Festival videocorto Nettuno 2006
Nomination (3° classificato) come Miglior Attore per Riccardo David al Festival videocorto Nettuno 2006
Selezionato per la nona edizione del GenovaFilmFestival - Obiettivo Liguria

Rassegna stampa

Cortometraggio impegnativo nel quale mi sono gettato con Giovanni Pescio, Luca Ghigliotti, sceneggiatore e factotum del set, ed un insieme di attori e collaboratori di provenienza ed estrazione diversissime, accomunati dalla voglia di divertirsi e di far le cose al meglio Ne è venuto fuori un affettuoso ed ironico omaggio a tanto cinema degli anni ’40 e ’50 del secolo scorso, apprezzato e premiato al Festival di Nettuno (migliori costumi e migliori titoli) La mia parte è bellissima ... Quale attore non sognerebbe di recitare almeno una scena (a voi trovare l’inquadratura!) di Casablanca, con l’impermeabile luccicante di vera pioggia?



Home | Curriculum artistico | A teatro | I corti | In TV | Le letture | I racconti | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu